Nella foto (free copyright Thomas Simonelli): il Presidente di ACI Lucca Luca Gelli ed il Direttore Luca Sangiorgio premiano i vincitori assoluti 2018 Dario Bertolacci e Chiara Lombardi).

 

 
Regolamento
Scheda Iscrizione
Promozioni
circolari informative
 
ULTIMO COMUNICATO

 

AUGUSTO FAVERO "LANCIA LA VOLATA" DEL PREMIO RALLY AUTOMOBILE CLUB LUCCA

 

Il pilota centra la terza piazza di classe sulle strade del Trofeo Maremma e si porta in testa alla classifica assoluta piloti. Tra i “navigatori” a primeggiare è Nicola Perrone, con Michael Salotti ad inseguire distanziato di sole nove lunghezze.

 

 

Nella foto (free copyright Thomas Simonelli): il leader Augusto Favero in gara al Trofeo Maremma.

 

Lucca, 28 ottobre 2019

 

E’ assoluta bagarre, nella lotta al titolo di campione 2019 del Premio Rally Automobile Club Lucca. La kermesse promossa dall’istituzione automobilistica provinciale, ospite del 43° Trofeo Maremma – “classica” regionale di fine stagione andata in scena lo scorso fine settimana nell’entroterra follonichese – ha visto mutare le linee dell’alta classifica con la leadership consegnata nelle mani di Augusto Favero. A garantire al nuovo leader la testa della classifica generale dedicata ai piloti è stata la terza posizione di classe N1 conquistata, sulle strade della Maremma, al volante della Peugeot 106. Una performance, quella di Augusto Favero, concretizzata al meglio in ottica campionato ed amplificata dal ritiro subito da Andrea Taddei, pilota della Mediavalle che, alla vigilia dell’appuntamento, divideva il comando con Luca Pierotti. Una condizione di classifica, quella delineata, la cui incertezza garantirà interesse fino all’ultimo appuntamento, con la possibilità di utilizzare i sette migliori risultati in grado di rivoluzionare gli equilibri finora espressi. Situazione, quella al lordo degli scarti finali, che vede in un ventaglio di cinque punti ben tre pretendenti al titolo: Augusto Favero, il leader Under 25 Andrea Taddei e Luca Pierotti, assente nel confronto.

 

Nella classifica copiloti, la situazione è pressoché analoga con tre pretendenti divisi da un margine che lascia agli ultimi due appuntamenti in programma ampio respiro. A comandare, grazie alla condotta condivisa con il pilota leader Augusto Favero, è Nicola Perrone. Nove, le lunghezze di vantaggio sull’inseguitore Michael Salotti, capofila tra i codriver Under 25 e protagonista di un Trofeo Maremma condizionato dal ritiro subito sulla Peugeot 106 di Andrea Taddei. In terza piazza provvisoria, a dodici punti dalla vetta, si trova Manuela Milli. Per la copilota leader nel confronto dedicato al contesto femminile “del sedile destro”, ampie possibilità di rivincita a margine di un appuntamento, quello della Maremma, vissuto da spettatrice. Nella classifica femminile piloti a primeggiare è ancora Luciana Bandini, assecondata da tre punti di vantaggio sulla competitor Giulia Serafini: una condizione congelata che attende sviluppi negli appuntamenti conclusivi.

 

Il Trofeo Maremma Storico ha garantito all’esperto copilota Giuseppe Tricoli la vittoria assoluta, sulla Ford Escort Cosworrth di Fabio Alessi. Uno “score” che rilancia le ambizioni del versiliese, seppur le condizioni per poter negare la vittoria al leader Massimo Cesaretti siano ridotte. Amaro ritiro anche per Elisa Filippini, sulla Alfasud di Fausto Fantei. Una variabile che non ha compromesso la leadership della copilota nel terzo raggruppamento, con quattro lunghezze di vantaggio su Alessio Pellegrini, presente in Maremma ma al “via” del confronto moderno.

La classifica piloti non ha subito variazioni, con Giovanni Mori forte dell’ipoteca del titolo auto storiche grazie ad un vantaggio quantificato in venticinque lunghezze su Mauro Lenci e tre in più su Luca Bertolozzi. Il penultimo appuntamento del Premio Rally Automobile Club Lucca vedrà i protagonisti confrontarsi sulle strade del Rally di Pomarance, in scena sulle strade della provincia di Pisa nei giorni 16-17 novembre. 

 

Gabriele Michi

Iscrizione Ordine Nazionale dei Giornalisti n° 154777

Ufficio Stampa - mgt comunicazione

tel: 329/3318710

Gabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele Michi

 

 

 

IN DUE AL COMANDO: LUCA PIEROTTI E ANDREA TADDEI

ACCENDONO IL FINALE DEL PREMIO RALLY AUTOMOBILE CLUB LUCCA

Assoluta incertezza in alta classifica alla vigilia del Trofeo Maremma, in scena nel fine settimana sulle strade dell’entroterra follonichese. E’ testa a testa tra Luca Pierotti, vincitore del Trofeo Rally Toscano ed il giovane Andrea Taddei, protagonista al vertice fin dalle prime battute della serie.  

Nella foto (free copyright Thomas Simonelli): Luca Pierotti in azione a Casciana Terme e sul palco insieme a Manuela Milli.

 

Lucca, 17 ottobre 2019

 

E’ una situazione di classifica che delinea contenuti esaltanti, quella proposta dal Premio Rally Automobile Club Lucca alla vigilia di uno degli appuntamenti più prestigiosi, il Trofeo Maremma, appuntamento in scena nel fine settimana sulle strade dell’entroterra follonichese. Con due piloti appaiati al vertice dal medesimo punteggio, Luca Pierotti ed Andrea Taddei, la kermesse motoristica provinciale si presenta sulla pedana di partenza della “classica” grossetana con le migliori prerogative, quelle legate ad assoluta incertezza nei pronostici di assegnazione dei titoli. Equilibri concretizzati sulle strade del precedente appuntamento, il Rally di Casciana Terme, che hanno visto Luca Pierotti annullare il gap in classifica da Andrea Taddei, protagonista nelle alte sfere di campionato fin dalle prime fasi. Un podio provvisorio, quello vantato alla vigilia del Trofeo Maremma, che rende merito anche alla condotta stagionale - soprattutto in termini di partecipazione - di Augusto Favero, con la sua Peugeot 106 chiamata a ridurre un distacco quantificato in soli sei centesimi dalla prima posizione. Per Luca Pierotti, che a Casciana Terme ha conquistato il titolo di campione toscano, la soddisfazione di vedere confermato l’ottimo feeling con la Skoda Fabia R5. Con Andrea Taddei che ha visto già ipotecato il titolo Aci Lucca Under 25, la lotta per il titolo assoluto vedrà i tre interpreti partire dalla medesima posizione della “griglia”: una situazione che sta garantendo alla serie ampia visibilità a livello nazionale.

 

Tra i copiloti, a ricoprire il ruolo di leader è Nicola Perrone - compartecipe della programmazione di Augusto Favero - con quattro lunghezze di vantaggio su Michael Salotti, leader tra i copiloti Under 25. In terza piazza, a soli sei punti di ritardo dalla vetta, c’è Manuela Milli. Per l’abituale codriver di Luca Pierotti, leader nella classifica femminile, rimangono intatte le prerogative di successo. Una situazione che non si discosta in modo netto da quella espressa dalla classifica piloti, con gli ultimi tre impegni - il Trofeo Maremma, il Rally di Pomarance ed il “Ciocchetto” - esaltati nell’assegnato ruolo di giudice di campionato.

Il Rally di Casciana Terme si è rivelato decisivo anche nell’assegnazione della leadership femminile piloti, con Luciana Bandini “a punti” su Renault Clio Williams, al centro di una condotta che le ha garantito tre lunghezze di vantaggio in classifica sulla competitor Giulia Serafini.

Il Trofeo Maremma chiamerà a raccolta i protagonisti del Premio Rally Automobile Club Lucca nelle intere giornate di sabato e domenica, con partenza ed arrivo previsti a Follonica. 

 

Gabriele Michi

Iscrizione Ordine Nazionale dei Giornalisti n° 154777

Ufficio Stampa - mgt comunicazione

tel: 329/3318710

Gabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele Michi

 

 

 

LO “SPRINT” FINALE ESALTA IL PREMIO RALLY AUTOMOBILE CLUB LUCCA:

ANDREA TADDEI E GIULIA SERAFINI PROTAGONISTI A REGGELLO

Il pilota della Mediavalle, nonostante il ritiro occorso sui chilometri dell’appuntamento fiorentino, comanda ancora sugli inseguitori nella fase conclusiva della kermesse promossa dall’istituzione automobilistica provinciale. Grande performance di Giulia Serafini, capofila tra le “ladies”.

 

Nelle foto (free copyright Thomas Simonelli): Giulia Serafini e Andrea Taddei , protagonisti al Rally di Reggello.

 

Lucca, 10 settembre 2019

E’ un “rush” finale dai contenuti esaltanti, quello che sta contraddistinguendo il Premio Rally Automobile Club Lucca. La kermesse promossa dall’istituzione automobilistica provinciale – giunta alla quattordicesima edizione – ha confermato quelle prerogative che ne hanno elevato le linee a livello nazionale: agonismo e massima incertezza nei pronostici. Elementi che, sulle strade del Rally di Reggello, andato in scena tra sabato 31 agosto e domenica 1 settembre nella provincia di Firenze, hanno garantito ad Andrea Taddei la possibilità, seppur misurata, di vedere mantenuta la leadership nella classifica assoluta alimentando prospettive di successo finale. Una performance, quella del pilota Under 25 della Mediavalle, ridimensionata dal ritiro occorso sui chilometri della quinta prova speciale, particolare che non gli ha comunque negato il comando della classifica piloti con cinque lunghezze di vantaggio su Luca Panzani, assente sulle strade fiorentine ma “forte” del punteggio conquistato alla Coppa Città di Lucca di luglio. Un contesto, quello dell’appuntamento casalingo, che ha regalato ampie prospettive anche a Luca Pierotti, ad un solo punto di ritardo dalla seconda piazza e, di conseguenza, in piena lotta per il titolo. Ampiamente soddisfacente anche il risultato conseguito a Reggello da Giulia Serafini, quinta nella classe N2 su Peugeot 106 e limitata da un’uscita di strada che ne ha appesantito il riscontro finale. Per la driver versiliese, il Rally di Reggello è valso la leadership nella classifica femminile, primato che la vede in vantaggio di quattro lunghezze su Luciana Bandini, assente nell’appuntamento fiorentino.

 

Tra i copiloti, la situazione di classifica vede primeggiare Nicola Perrone. Una posizione che vede il codriver pistoiese vantare una sola lunghezza di scarto su Michael Salotti, copilota del leader Andrea Taddei. Per entrambi i “primattori”, il Rally di Reggello si è concluso con un amaro ritiro; particolare che ha lasciato invariati gli equilibri espressi alla vigilia della gara. In terza posizione resiste Manuela Milli, copilota di Luca Pierotti. Un risultato, quello della copilota lucchese, che la proietta al vertice della classifica femminile riservata ai protagonisti del sedile destro, con ampio margine sull’inseguitrice Irene Porcu. Nella cornice riservata agli Under 25 la situazione è tutt’altro che incerta, con Michael Salotti forte di oltre venti punti di vantaggio su Lorenzo Nesti, prima alternativa al vertice.

 

Il Rally di Reggello, nella sua versione storica, è valso come appuntamento del Premio Rally Automobile Club Lucca Storico. La classifica piloti, a livello assoluto, vede al vertice Giovanni Mori con venticinque punti di vantaggio su Mauro Lenci e tre in più su Luca Bertolozzi. Una situazione delineata sui chilometri della Coppa Ville Lucchesi e che vede, tra i codriver, Massimo Cesaretti vantare la leadership nei confronti di Ronny Celli e Walter Ragghianti, rispettivamente regolati di venticinque e ventotto lunghezze.

Il Premio Rally Automobile Club Lucca vedrà i suoi protagonisti cimentarsi sull’asfalto del Rally di Casciana Terme, prossimo appuntamento in programma nei giorni 21/22 settembre.    

 

Gabriele Michi

Iscrizione Ordine Nazionale dei Giornalisti n° 154777

Ufficio Stampa - mgt comunicazione

tel: 329/3318710

Gabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele Michi


 

IL PREMIO RALLY AUTOMOBILE CLUB LUCCA ACCENDE L’AGONISMO:

DISTANZE RIDOTTE NEI VERTICI ASSOLUTI

Andrea Taddei “comanda” tra i piloti, Nicola Perrone tra i navigatori. Due leadership accomunate da un minimo scarto sugli inseguitori, garanzia di massima incertezza nella seconda metà di programmazione.

 

Nelle foto (free copyright Thomas Simonelli): la leader “rosa” Luciana Bandini.

Lucca, 12 agosto 2019

Si sono confermate all’insegna della massima incertezza, le classifiche  del Premio Rally Automobile Club Lucca redatte a seguito della Coppa Città di Lucca, appuntamento andato in scena nell’ultimo fine settimana di luglio sulle strade della provincia. Un confronto che ha garantito all’edizione corrente un trend in linea con le precedenti, regalando al plateau di appassionati la certezza di poter essere spettatori di una seconda metà di stagione sportiva di alto contenuto.

A comandare, nella classifica piloti della serie promossa dall’istituzione automobilistica provinciale, è Andrea Taddei, forte del punteggio conquistato sulle strade “di casa” e relativo alla seconda piazza di classe N2, categoria riservata alle vetture da 1600 cc di Gruppo N. Una condotta, quella del pilota della Mediavalle – al volante della Peugeot 106 – valsa il primato provvisorio, pur con sole quattro lunghezze di vantaggio sull’inseguitore Luca Panzani.  Una candidatura, quella di Luca Panzani, alimentata dalla quinta posizione assoluta conseguita al volante della Renault Clio R3, “primattrice” tra le vetture a due ruote motrici tra le prove speciali della lucchesia. Una situazione dove, a farla da padrone, è il fattore agonismo: cinque, i punti a racchiudere le prime tre posizioni in classifica. A chiudere il podio provvisorio, grazie ad una performance garante della seconda posizione assoluta nel confronto casalingo, è Luca Pierotti, tornato a confermare la bontà del feeling con la Skoda Fabia R5.

 

Nella classifica femminile, sono cinque le lunghezze a premiare la partecipazione al “Città di Lucca” da parte di Luciana Bandini, quarta di classe A7 al volante della Renault Clio Williams, con Giulia Serafini costretta al ritiro per una guasto meccanico alla sua Peugeot 106. Tra gli Under 25, il comando spetta al leader assoluto Andrea Taddei, lanciato verso una seconda metà della kermesse votata alla conferma di un ruolo di vertice.

 

Nella classifica riservata ai navigatori, la seconda posizione di classe N1 conquistata alla Coppa Città di Lucca sta confermando come leader Nicola Perrone, “primattore” pur con il minimo scarto di un punto di vantaggio sull’inseguitore Michael Salotti, compartecipe dello “score” di Andrea Taddei e leader tra i copiloti Under 25. A sei lunghezze dal vertice, in terza piazza provvisoria, la codriver locale Manuela Milli, seconda tra le prove speciali “di casa” sulla Skoda Fabia di Luca PIerotti. Punteggio che le ha garantito la leadership nella classifica femminile riservata ai secondi conduttori.

Il prossimo appuntamento vedrà i protagonisti del Premio Rally Automobile Club Lucca cimentarsi sull’asfalto del Rally di Reggello, in programma dal 31 agosto.

 

Gabriele Michi

Iscrizione Ordine Nazionale dei Giornalisti n° 154777

Ufficio Stampa - mgt comunicazione

tel: 329/3318710

Gabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele Michi

 

 

 

IL PREMIO RALLY AUTOMOBILE CLUB LUCCA

ACCENDE IL CONFRONTO SULLE STRADE “DI CASA”

 

Sempre più nel vivo, la kermesse promossa dall'istituzione automobilistica provinciale. Archiviata la 2^ Coppa Ville Lucchesi, il confronto attende i suoi protagonisti sulle strade della Coppa Città di Lucca, in programma nel fine settimana.

 

 

Nella foto (free copyright Thomas Simonelli): Giovanni Mori alla 2^ Coppa Ville Lucchesi.

Lucca, 23 luglio 2019

 

E’ entrato nella sua fase più concitata il Premio Rally Automobile Club Lucca. La serie promossa dall’istituzione automobilistica locale – dopo aver dispensato i punteggi relativi alla 2^ Coppa Ville Lucchesi, appuntamento inserito nella versione “storica” della kermesse -  è pronta a puntare i riflettori sulla Coppa Città di Lucca, in scena nel fine settimana sulle strade della provincia. Una programmazione che ha confermato agonismo e massima incertezza in termini di classifica, forte di una fase centrale che sta assecondando le aspettative dei suoi interpreti, assecondati da prove speciali di indiscusso spessore tecnico.

 

A garantirsi il vertice nel Premio Rally Automobile Club Lucca Storico, tra i piloti, è Giovanni Mori. Una leadership, quella del driver lucchese, garantita dalla prima posizione conquistata nel 4° Raggruppamento al volante della BMW M3. Una condotta, quella di Mori, che ha trovato concretezza con il quarto miglior riscontro di gara e che gli ha permesso di consolidare il vertice con venticinque lunghezze di distacco su Mauro Lenci, secondo di 4° Raggruppamento su Peugeot 205. L’amaro ritiro subito da Luca Bertolozzi, fuori causa con la Renault 5 GT sulla speciale “Pizzorne”, non ha comunque precluso al pilota locale il terzo gradino della classifica provvisoria, con l’immediata posizione superiore distante soltanto tre lunghezze.

Il 3° Raggruppamento vede al comando Silvano Federici, in gara alla Coppa Ville Lucchesi su Opel Manta GTE, quinta di categoria all’arrivo. Ad otto lunghezze di distacco Giovanni Lorenzi, penalizzato dal ritiro occorso al volante della Fiat 127 Sport.

Tra i navigatori a comandare è Massimo Cesaretti, compartecipe del brillante risultato conquistato da Giovanni Mori. Alle sue spalle Ronny Celli, codriver di Mauro Lenci, con Walter Ragghianti a confermare un podio che rispecchia fedelmente le posizioni espresse dalla classifica piloti. Tra i copiloti di 3° Raggruppamento, a ritagliarsi un ruolo di primo piano è Elisa Filippini, pur limitata nel punteggio dall’uscita di strada della Alfa Romeo Alfasud di Fausto Fantei: tre, le lunghezze di vantaggio su Alessio Pellegrini, copilota di Silvano Federici.

 

Nella cornice riservata alle vetture moderne, a dare risposte concrete sarà l’imminente Coppa Città di Lucca. La classifica redatta a seguito del Rally Alta Val di Cecina si è confermata, infatti, decisamente “corta”, con Andrea Taddei al comando seppur con un risicato scarto di quattro punti sul primo inseguitore, Roberto Marchetti, undicesimo assoluto e primo di classe A5 sulle strade pisane, al volante della Rover MG. Una classifica provvisoria che vede, nel “ventaglio” di sette punti, ben quattro piloti. Ambiscono al vertice anche Luca Pierotti, distante cinque punti dalla vetta e Luca Panzani, a sette lunghezze di ritardo. Distanze che potrebbero essere rivoluzionate proprio sull’asfalto dell’appuntamento del fine settimana. Tra gli Under 25, la classifica vede al comando Andrea Taddei con undici punti di vantaggio sul diretto avversario Simone Borgato. A prevalere nel confronto femminile è Giulia Serafini, pilota leader con soli due punti di distacco su Luciana Bandini. Un podio che, seppur provvisorio, sta interessando le massime esponenti della categoria, con  Susanna Mazzetti – distante quattro punti dal vertice - protagonista al Rally Alta Val di Cecina della dodicesima posizione assoluta, prima tra le conduttrici di classe A7.

Analoga la situazione relativa alla classifica navigatori, con Nicola Perrone “primattore” con poco più di tre punti di vantaggio su Michael Salotti, capofila tra i copiloti Under 25. In terza posizione, a otto punti dalla vetta, la leader tra le “ladies” del sedile destro Manuela Milli, leader di un confronto “rosa” che la vede – attualmente – prevalere nei confronti di Irene Porcu, distante dodici lunghezze.    

Gabriele Michi

Iscrizione Ordine Nazionale dei Giornalisti n° 154777

Ufficio Stampa - mgt comunicazione

tel: 329/3318710

Gabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele MichiGabriele Michi

 

 

ANDREA TADDEI E’ IL NUOVO LEADER DEL PREMIO RALLY AUTOMOBILE CLUB LUCCA

Il Rally degli Abeti, appuntamento andato in scena nel primo fine settimana di giugno sulle strade della Montagna Pistoiese, regala al giovane driver il comando della serie ed una situazione che, in entrambe le classifiche, garantisce assoluta incertezza in vista della fase centrale della kermesse. 

 

Nella foto (free copyright Thomas Simonelli): Andrea Taddei, leader nella classifica piloti, in gara  e sul palco d'arrivo.

 
Lucca, 13 giugno 2019

Massima incertezza nelle gerarchie di alta classifica e valorizzazione del patrimonio motoristico giovanile: è ancora all’insegna di questi elementi che il Premio Rally Automobile Club Lucca ha archiviato il Rally degli Abeti, confronto che - nel primo fine settimana di giugno - ha chiamato i propri conduttori sull’asfalto della Montagna Pistoiese. Un impegno dalla doppia validità, storica e moderna, rivelatosi determinante nell’assegnazione della leadership ad Andrea Taddei, pilota di Puglianella protagonista di un terzo piazzamento di classe N2 al volante della Peugeot 106.

Equilibri, quelli relativi alla classifica assoluta piloti, cambiati radicalmente dal cronometro di San Marcello Pistoiese, con il vincitore della gara - Luca Pierotti - eletto come prima alternativa al leader, distante soltanto cinque lunghezze. Vincitore al Rally della Valdinievole ed al Rally degli Abeti, al terzo utilizzo della Skoda Fabia R5, il pilota lucchese ha promosso la propria candidatura al vertice assecondato da un punteggio che lo sta proiettando davanti, seppur di due sole lunghezze, a Luca Panzani, vincitore della classe R3C su Renault Clio. Per il capofila Andrea Taddei, l’appuntamento pistoiese è valso la conferma del comando tra i piloti “Under 25”, con il primo inseguitore - Simone Borgato - regolato di ventotto punti.

Tra le “ladies” del sedile sinistro, a comandare è ancora Giulia Serafini. Su Peugeot 106 N2, la pilota versiliese si è resa protagonista di una condotta aggressiva valsa il primato di classe. Una posizione compromessa dal ritiro, variabile che ha ridimensionato le aspettative legate al punteggio e che garantisce all’inseguitrice Luciana Bandini, distante due soli punti, ampie prerogative di successo.

 

Nella classifica riservata ai copiloti, la palma di leader va ancora a Michael Salotti, compartecipe con Andrea Taddei dei brillanti riscontri espressi agli “Abeti”. A due sole lunghezze di distacco, segue con ottime prospettive Nicola Perrone, secondo nella classe N1 sulla Peugeot 106 di Augusto Favero. Un podio che sta delineando, in modo marcato, i propri equilibri, con la vincitrice assoluta del Rally degli Abeti, Manuela Milli, a vestire i panni di terza interprete con tre soli punti di distacco dalla seconda piazza ed appena cinque dalla leadership. Una vittoria, conquistata al fianco di Luca Pierotti, che conferma alla driver lucchese il primato nella classifica femminile, con un margine significativo - tredici punti - su Irene Porcu, assente a San Marcello Pistoiese. A brillare nel confronto dedicato ai copiloti Under 25, a sorridere è ancora Michael Salotti, grazie ad un primato cementato da nove punti sul primo inseguitore, Andrea Matteucci.

 

Il Rally degli Abeti ha regalato i primi punti ai conduttori iscritti al Premio Rally Automobile Club Lucca Storico, con Giovanni Mori a prevalere tra i piloti grazie ad una condotta che lo ha reso protagonista in 4° Raggruppamento su BMW M3, elevandolo come secondo miglior interprete della gara. Tra i “navigatori”, a comandare è Massimo Cesaretti. Per l’esperto codriver, chiamato alle note di Giovanni Mori, il confronto storico è valso la leadership assoluta della serie con dieci lunghezze di vantaggio su Elisa Filippini, terza nel 3° Raggruppamento sul sedile destro della Alfasud di Fausto Fantei. Il Premio Rally Automobile Club Lucca vedrà i suoi conduttori cimentarsi sull’asfalto del Rally Alta Val di Cecina, prossimo appuntamento in programma nei giorni 22-23 giugno. 

E’ entrato nella sua fase più concitata il Premio Rally Automobile Club Lucca. La serie promossa dall’istituzione automobilistica locale – dopo aver dispensato i punteggi relativi alla 2^ Coppa Ville Lucchesi, appuntamento inserito nella versione “storica” della kermesse -  è pronta a puntare i riflettori sulla Coppa Città di Lucca, in scena nel fine settimana sulle strade della provincia. Una programmazione che ha confermato agonismo e massima incertezza in termini di classifica, forte di una fase centrale che sta assecondando le aspettative dei suoi interpreti, assecondati da prove speciali di indiscusso spessore tecnico.   A garantirsi il vertice nel Premio Rally Automobile Club Lucca Storico, tra i piloti, è Giovanni Mori. Una leadership, quella del driver lucchese, garantita dalla prima posizione conquistata nel 4° Raggruppamento al volante della BMW M3. Una condotta, quella di Mori, che ha trovato concretezza con il quarto miglior riscontro di gara e che gli ha permesso di consolidare il vertice con venticinque lunghezze di distacco su Mauro Lenci, secondo di 4° Raggruppamento su Peugeot 205. L’amaro ritiro subito da Luca Bertolozzi, fuori causa con la Renault 5 GT sulla speciale “Pizzorne”, non ha comunque precluso al pilota locale il terzo gradino della classifica provvisoria, con l’immediata posizione superiore distante soltanto tre lunghezze.

Il 3° Raggruppamento vede al comando Silvano Federici, in gara alla Coppa Ville Lucchesi su Opel Manta GTE, quinta di categoria all’arrivo. Ad otto lunghezze di distacco Giovanni Lorenzi, penalizzato dal ritiro occorso al volante della Fiat 127 Sport.

Tra i navigatori a comandare è Massimo Cesaretti, compartecipe del brillante risultato conquistato da Giovanni Mori. Alle sue spalle Ronny Celli, codriver di Mauro Lenci, con Walter Ragghianti a confermare un podio che rispecchia fedelmente le posizioni espresse dalla classifica piloti. Tra i copiloti di 3° Raggruppamento, a ritagliarsi un ruolo di primo piano è Elisa Filippini, pur limitata nel punteggio dall’uscita di strada della Alfa Romeo Alfasud di Fausto Fantei: tre, le lunghezze di vantaggio su Alessio Pellegrini, copilota di Silvano Federici.

 

Nella cornice riservata alle vetture moderne, a dare risposte concrete sarà l’imminente Coppa Città di Lucca. La classifica redatta a seguito del Rally Alta Val di Cecina si è confermata, infatti, decisamente “corta”, con Andrea Taddei al comando seppur con un risicato scarto di quattro punti sul primo inseguitore, Roberto Marchetti, undicesimo assoluto e primo di classe A5 sulle strade pisane, al volante della Rover MG. Una classifica provvisoria che vede, nel “ventaglio” di sette punti, ben quattro piloti. Ambiscono al vertice anche Luca Pierotti, distante cinque punti dalla vetta e Luca Panzani, a sette lunghezze di ritardo. Distanze che potrebbero essere rivoluzionate proprio sull’asfalto dell’appuntamento del fine settimana. Tra gli Under 25, la classifica vede al comando Andrea Taddei con undici punti di vantaggio sul diretto avversario Simone Borgato. A prevalere nel confronto femminile è Giulia Serafini, pilota leader con soli due punti di distacco su Luciana Bandini. Un podio che, seppur provvisorio, sta interessando le massime esponenti della categoria, con  Susanna Mazzetti – distante quattro punti dal vertice - protagonista al Rally Alta Val di Cecina della dodicesima posizione assoluta, prima tra le conduttrici di classe A7.

Analoga la situazione relativa alla classifica navigatori, con Nicola Perrone “primattore” con poco più di tre punti di vantaggio su Michael Salotti, capofila tra i copiloti Under 25. In terza posizione, a otto punti dalla vetta, la leader tra le “ladies” del sedile destro Manuela Milli, leader di un confronto “rosa” che la vede – attualmente – prevalere nei confronti di Irene Porcu, distante dodici lunghezze.    

Gabriele Michi

Iscrizione Ordine Nazionale dei Giornalisti n° 154777

Ufficio Stampa - mgt comunicazione

tel: 329/3318710


 

 

IL RALLY DELLA VALDINIEVOLE CONSEGNA AD ANDREA SIMONETTI

LA LEADERSHIP DEL PREMIO RALLY AUTOMOBILE CLUB LUCCA

Il pilota di Coselli, secondo di classe R3C ed undicesimo assoluto nell’appuntamento pistoiese, si porta al comando della serie provinciale. Un confronto all’insegna dell’incertezza, con Andrea Taddei a “tallonare” il leader. Tra i copiloti, la vetta della classifica vede protagonista Michael Salotti.

 

Nella foto (free copyright Thomas Simonelli): Andrea Simonetti, leader nella classifica piloti.

 

 

Lucca, 31 maggio 2019

E’ Andrea Simonetti, il nuovo leader del Premio Rally Rally Automobile Club Lucca. Il pilota lucchese ha archiviato il Rally della Valdinievole, appuntamento andato in scena a Larciano nei giorni 18/19 maggio, in undicesima posizione assoluta e sul secondo gradino del podio di classe R3C, categoria che ha interessato la sua Renault Clio. Una condotta, quella del pilota di Coselli, condizionata da una situazione meteorologica che ha reso decisamente impegnativo l’utilizzo di pneumatici mai utilizzato su fondo bagnato. Particolare che non gli ha negato il ruolo di capofila nella serie promossa da Automobile Club Lucca. Una classifica, quella dedicata ai piloti, caratterizzata da assoluta incertezza: solo quattro decimi di punto tra Andrea Simonetti ed il primo inseguitore, Andrea Taddei, a sua volta leader nella classifica piloti Under 25. Il pilota di Puglianella, al volante di una Peugeot 106 da 1600 cc, si è reso protagonista dopo aver sofferto una scelta di gomme inadeguata, particolare che non gli ha precluso il raggiungimento del terzo gradino del podio di classe. A sette lunghezze di distacco, forte del punteggio conseguito al Rally Il Ciocco, appuntamento inaugurale del Campionato Italiano Rally, resiste Daniele Campanaro. Una situazione in classifica, quella relativa al pilota pistoiese, che lascia intravedere ampi margini di recupero ad Augusto Favero, chiamato a ridurre il gap di tre lunghezze dalla terza piazza. Nella classifica femminile, a comandare tra i piloti – pur con il minimo scarto di un punto - è Giulia Serafini. A contendere lo “scettro” alla driver versiliese è Luciana Bandini, presentatasi sulla pedana partenza del Rally della Valdinievole su Renault Clio Williams ma costretta al ritiro sulla quarta prova speciale.

 

Nella classifica dedicata ai copiloti, a rivestire i panni di capofila è Michael Salotti, compartecipe dei risultati espressi da Andrea Taddei su Peugeot 106 N2. Poco meno di tre lunghezze, a dividere il leader dal primo inseguitore Nicola Perrone, abituale copilota di Augusto Favero ed alle prese con una rottura meccanica accusata nelle fasi finali di gara dalla Peugeot 106 di classe N1, in un confronto archiviato in seconda piazza. A parti merito, entrambi in terza posizione, Irene Porcu e Federico Riterini, appaiati dal punteggio conseguito nel primo appuntamento, il Rally Il Ciocco. Di quattro lunghezze, il distacco tra i due conduttori e la seconda posizione: un gap garante di assolute prerogative di risalita.

Nel confronto riservato ai copiloti Under 25, il comando è affidato a Michael Salotti, forte di diciassette lunghezze di vantaggio su Andrea Matteucci, assente a Larciano. Tra le “ladies” del sedile destro, la vittoria assoluta di Manuela Milli – al fianco di Luca Pierotti – rilancia la sua candidatura alla leadership, posizione occupata da Irene Porcu ma distante soltanto quattro lunghezze.

 

Il Premio Rally Automobile Club Lucca, dopo aver chiamato i propri interpreti al confronto "storico-moderno" del Rally degli Abeti, proseguirà la propria tappa di avvicinamento alla fase “clou” della sua programmazione, con gli appuntamenti estivi – Rally Alta Val di Cecina, Coppa Ville Lucchesi e Coppa Città di Lucca – a recitare un ruolo di primo piano sugli equilibri espressi dalla kermesse. 

Gabriele Michi

Iscrizione Ordine Nazionale dei Giornalisti n° 154777

Ufficio Stampa - mgt comunicazione

tel: 329/3318710

 

 

 

PREMIO RALLY AUTOMOBILE CLUB LUCCA:

LA SITUAZIONE DOPO IL RALLY DELLE COLLINE METALLIFERE

La serie promossa dall’istituzione automobilistica provinciale archivia il suo secondo appuntamento confermando gli equilibri della gara inaugurale. Una vera e propria bagarre in alta classifica, con i punteggi relativi al confronto tricolore del “Ciocco” determinanti.  

 

 

Nella foto (free copyright Thomas Simonelli): Andrea Taddei, leader tra i piloti Under 25

 

Lucca, 24 aprile 2019

 

E’ una classifica che non ha subito significative variazioni, quella redatta a conclusione del Rally delle Colline Metallifere, secondo appuntamento del 14° Premio Rally Automobile Club Lucca, andato in scena nei giorni 13-14 aprile a Piombino. A comandare le classifiche assolute sono ancora i due “terzetti” di conduttori che – sull’asfalto della manche inaugurale del Rally del Ciocco – hanno approfittato dell’occasione offerta dalla versione “tricolore”, dedicata al confronto di Campionato Italiano Rally.

 

Una situazione che, in entrambe le classifiche assolute, offre equilibrio. Un lotto di esponenti che ha capitalizzato al meglio l’avvio della kermesse, assecondato da un distacco rimasto invariato a conclusione del confronto livornese. Con Daniele Campanaro, Andrea Simonetti ed Andrea Taddei a rivestire i ruoli di capofila tra i piloti -  tutti accomunati dal medesimo punteggio – e con il primo lotto di inseguitori distante cinque lunghezze, ad assumere ulteriore rilevanza sarà il Rally della Valdinievole, prossimo appuntamento in programma nei giorni 18/19 maggio. Nella classifica “rosa” dedicata al sedile sinistro, a comandare è ancora Giulia Serafini, con tre soli punti di vantaggio sulla diretta avversaria Luciana Bandini. Tra i piloti Under 25, la leadership è in mano ad Andrea Taddei, con un distacco di undici punti su Simone Borgato.

 

Nella classifica dedicata ai copiloti, l’”attico” è monopolizzato da Irene Porcu, leader anche nella classifica femminile navigatori, con Federico Riterini e Michael Salotti a condividerle una leadership legittimata dall’asfalto di Mediavalle e Garfagnana, teatro del “Ciocco”. Il Rally delle Colline Metallifere ha, tuttavia, garantito al confronto assoluta incertezza, proiettando a sole tre lunghezze di ritardo dal vertice Nicola Perrone, terzo di classe N2 su Peugeot 106. Nella classifica riservata ai copiloti Under 25, il comando è affidato a Michael Salotti, con Andrea Matteucci e Nicola Biagi ad inseguire, “staccati” rispettivamente di dieci ed undici punti.

 

Un confronto, il Rally delle Colline Metallifere, che ha proposto una vera e propria alternanza di condizioni di fondo, reso mutevole dalle condizioni atmosferiche che hanno interessato il territorio nell’intero weekend. A capitalizzare al meglio l’appuntamento in ottica Premio Rally Automobile Club Lucca è stato Michele Pardini, vincitore della classe N1 al volante della MG Rover 25. Un successo condiviso con Giulia Antongiovanni, con il punteggio conseguito che proietta la copilota “in scia” agli inseguitori sia nella classifica assoluta copiloti che in ottica di categoria, con due lunghezze di ritardo dall’ultimo gradino del podio provvisorio. Grande selettività anche nella classe N2, con Elio Giannarini “a punti” grazie alla quarta piazza conquistata sul sedile destro della Peugeot 106 di Luca Padovani. Un impegno che ha confermato l’elevato tasso tecnico offerto dalla serie, articolata sulle prove speciali più impegnative della regione. 

www.rallylucca.it

Gabriele Michi

Iscrizione Ordine Nazionale dei Giornalisti n° 154777

Ufficio Stampa - mgt comunicazione

tel: 329/3318710


 

ALL’INSEGNA DEL “TRICOLORE” LE PRIME LEADERSHIP DEL

PREMIO RALLY AUTOMOBILE CLUB LUCCA

 

Il Rally del Ciocco inaugura la serie promossa dall’istituzione automobilistica provinciale confermando un trend positivo in termini di adesioni ed assegnando i primi punteggi stagionali.

 

Nella foto (free copyright Thomas Simonelli): La Suzuki Swift di Campanaro-Porcu

Nella foto (free copyright Thomas Simonelli): La Renault Clio R3C di Simonetti-Riterini. 

 

Lucca, 9 aprile 2019

 

 

I chilometri più prestigiosi, quelli che hanno contraddistinto il primo appuntamento del Campionato Italiano Rally, si sono confermati determinanti nell’assegnazione del punteggio relativo alla “Prima” del Premio Rally Automobile Club Lucca, articolata sulle strade del Rally del Ciocco.

La “due giorni” tricolore, che ha puntato i riflettori su Media Valle e Garfagnana nei giorni 22-23 marzo scorsi, ha offerto alla kermesse rallistica provinciale spunti di elevato tasso qualitativo ed un trend in linea con le adesioni che ne hanno contraddistinto le linee nella precedente edizione.

 

A comandare la classifica piloti, forte del punteggio acquisito sui chilometri proposti dalla versione “CIR”, un lotto di conduttori che ha saputo imporsi nella rispettive categorie. Da Daniele Campanaro, vincitore nel confronto dedicato al Campionato Italiano R1 sul sedile della Suzuki Swift ad Andrea Simonetti, protagonista di una condotta che lo ha portato al successo nella classe R3C, al volante della Renault Clio. Nel gruppo di testa anche Andrea Taddei, primo classificato nella classe N2 su Peugeot 106. Un risultato valso anche la leadership nella classifica Under 25 piloti. Nel confronto dedicato al panorama femminile, a spuntarla è stata Giulia Serafini, grazie alla seconda piazza di “N2” colta al volante della Peugeot 106. Un punteggio, quello conseguito dalla driver versiliese, assicurato nella versione regionale della gara. Due, le lunghezze di vantaggio su Luciana Bandini, protagonista nella versione tricolore dell’appuntamento inaugurale su Renault Clio Williams. A vincere il Rally del Ciocco valido come appuntamento di Coppa Rally di Zona, quindi in versione regionale, è stato Fabio Pinelli. Per il conduttore di ACI Lucca, la soddisfazione di aver concretizzato al meglio il debutto su Hyundai I20 R5.

 

Analoga situazione nella classifica copiloti, dove a comandare sono coloro che si sono resi compartecipi delle prestazioni dei primi tre driver. Primato dal sapore tricolore per Irene Porcu, copilota di Daniele Campanaro, leadership per Federico Riterini, alla destra di Andrea Simonetti su Renault Clio R3C e per Michael Salotti, codriver che ha affiancato Andrea Taddei su Peugeot 106, primo leader tra i copiloti Under 25. Punteggi che, in entrambe le classifiche, hanno garantito massima incertezza: di cinque punti il margine tra i due gruppi “di testa” ed i primi inseguitori.

Il prossimo appuntamento vedrà i conduttori iscritti al Premio Rally Automobile Club Lucca cimentarsi sull’asfalto del Rally delle Colline Metallifere, in scena a Piombino nei giorni 13-14 aprile. 

 

www.rallylucca.it

Gabriele Michi

Iscrizione Ordine Nazionale dei Giornalisti n° 154777

Ufficio Stampa - mgt comunicazione

tel: 329/3318710

 

 

 

 

IL 14° PREMIO RALLY AUTOMOBILE CLUB LUCCA SVELA LE PROPRIE LINEE:

SEDICI APPUNTAMENTI PER ELEGGERE I CAMPIONI 2019

Contesti di prim’ordine per la quattordicesima edizione della serie promossa da Automobile Club Lucca: sedici diversi appuntamenti rivolti a vetture moderne e storiche, sulle prove speciali più impegnative della Toscana.

 

Nella foto (free copyright Thomas Simonelli): il Presidente di ACI Lucca Luca Gelli ed il Direttore Luca Sangiorgio premiano i vincitori assoluti 2018 Dario Bertolacci e Chiara Lombardi).

Lucca, 27 febbraio 2019

 

E’ pronto ad accendere i motori, il Premio Rally Automobile Club Lucca. La serie promossa da ACI Lucca, giunta alla sua quattordicesima edizione, si è arricchita di un nuovo appuntamento confermando nella propria programmazione le gare che l’hanno contraddistinta elevandone l’appeal in ambito regionale. Un ulteriore valore aggiunto per la kermesse rallistica lucchese, che ha messo sul piatto del motorsport sedici contesti dedicati sia al confronto moderno – con la “new entry” Rally di Casciana Terme – che alle vetture storiche, con queste ultime assecondate dalla possibilità di partecipare a cinque appuntamenti.

 

La presentazione della 14^ edizione, “erede”  di quella che ha fatto registrare il record di adesioni, è avvenuta in occasione del Galà del Motorsport, evento andato in scena nella serata di sabato 23 febbraio a Massarosa. Un contesto che ha chiamato a raccolta interpreti delle discipline motoristiche inserite – rally e kart – e che ha visto i vertici dell’istituzione automobilistica consegnare riconoscimenti ai campioni della serie stessa ma anche a piloti che si sono contraddistinti durante la stagione sportiva, elevando il marchio di ACI Lucca nel panorama internazionale. Una cerimonia che ha reso protagoniste vere e proprie eccellenze del motorsport lucchese: da Nicola Larini, pilota che ha legato il proprio nome alla Formula 1 a Riccardo Pera, giovane driver chiamato a confermare un ruolo di primo piano nel Campionato Europeo Endurance. In ambito rallistico, ad intervenire alla serata è stato Carlo Cassina, copilota di fama internazionale.

 

Grande la partecipazione al Galà del Motorsport, con oltre duecentocinquanta presenti a salutare l’edizione 2018, con i vincitori delle classifiche assolute premiati dal Presidente di ACI Lucca Luca Gelli e dal Direttore Luca Sangiorgio.

Nel corso della serata è stato consegnato il “Memorial Paolo Paoli”, trofeo istituito in ricordo dell’indimenticato commissario sportivo regionale e riservato al conduttore neo licenziato con il miglior piazzamento nella classifica assoluta. A primeggiare è stato il copilota Andrea Lenzi.

Riconoscimenti anche per i protagonisti del Premio Kart Automobile Club Lucca con Roberto Arcangeli ed Andrea Belmonte entrambi vincitori nel Campionato Regionale Aci Karting 4^ Zona e rispettivamente "primattori" del Campionato Regionale Toscana nella categoria KZ4 e nella categoria Mini Rok. A primeggiare nel Campionato Regionale Toscana categoria 60 Mini è stato invece Davide Larini.

 

Ad inaugurare il 14° Premio Rally Automobile Club Lucca sarà il Rally del Ciocco, appuntamento inaugurale di Campionato Italiano Rally in programma dal 21 al 23 marzo. Una gara che, per il regolamento della serie provinciale, avrà doppia validità: nazionale a coefficiente maggiorato e regionale. Gli appuntamenti seguenti della kermesse chiameranno i conduttori iscritti sulle strade del Rally delle Colline Metallifere (13/14 aprile), Rally della Valdinievole (18/19 maggio), Rally degli Abeti (1/2 giugno), Rally Alta Val di Cecina (22/23 giugno), Coppa Città di Lucca (27/28 luglio), Rally di Reggello (31 agosto/1 settembre), Rally di Casciana Terme (14/15 settembre), Trofeo Maremma (19/20 ottobre), Rallyday di Pomarance (16/17 novembre) e Ciocchetto Rally Event (21/22 dicembre).

Gli appuntamenti che assegneranno punteggio per la classifica del Premio Rally Automobile Club Lucca Autostoriche saranno i seguenti: Rally degli Abeti Storico (1/2 giugno), Coppa Ville Lucchesi (13/14 luglio), Rally di Reggello Storico (31 agosto/1 settembre), Trofeo Maremma Storico (19/20 ottobre), Ciocchetto Rally Event (21/22 dicembre).

 

www.rallylucca.it

Gabriele Michi

Iscrizione Ordine Nazionale dei Giornalisti n° 154777

Ufficio Stampa - mgt comunicazione

tel: 329/3318710